Arteterapia

L’arteterapia per entrare in contatto con le proprie emozioni

L’arteterapia serve a utilizzare l’espressione artistica per entrare in contatto con se stessi ed elaborare tematiche legate alla propria vita, alla propria affettività ed emotività.
Non bisogna essere artisti per stare meglio, ma si possono usare fogli e pennelli per scoprire di avere dentro di sé un mondo a colori ricco di significati. L’arteterapia permette di esprimerci in totale libertà senza essere giudicati. In questo modo impariamo ad essere meno critici verso noi stessi e a riconnetterci con la nostra parte più intima e vera. I pazienti che seguono il percorso di arteterapia psicodinamica imparano a decodificare i messaggi che l’inconscio invia e che si manifestano nell’atto della creazione artistica.

  • Gli incontri di arteterapia sono rivolti a persone che desiderano comprendere e codificare significati, pensieri e relazioni che faticano a far uscire. Conoscerli ci aiuta a vivere meglio e a sapere cosa proviamo davvero e come possiamo stare meglio nelle relazioni.
  • Gli incontri durano 45 minuti e, in base ai desideri e alle inclinazioni del paziente, prevedono la realizzazione di opere di pittura o di scultura. Lo studio è dotato di vari materiali che possono essere usati in libertà dal paziente per creare e spaziare con la creatività. Possiamo decidere insieme di strutturare un percorso tematico che ruota attorno a un aspetto in particolare, oppure lasciare totale libertà a ciò che emerge dall’inconscio, incontro dopo incontro.
  • Ogni incontro costa 70 euro con fattura sanitaria.

Si può avere il timore di risultare incapaci di realizzare qualcosa di valore e quindi di non voler sperimentare in questo campo. Ma non è la bellezza dell’opera che ci interessa quanto il processo e ciò che questo percorso è capace di far venire fuori. Per questo non è necessario saper disegnare: questo tipo di terapia è volta a mettere in evidenza ciò che emerge da dentro.

L’arteterapia serve a utilizzare l’espressione artistica per entrare in contatto con se stessi ed elaborare tematiche legate alla propria vita, alla propria affettività ed emotività.
Non bisogna essere artisti per stare meglio, ma si possono usare fogli e pennelli per scoprire di avere dentro di sé un mondo a colori ricco di significati.

L’arteterapia permette di esprimerci in totale libertà senza essere giudicati. In questo modo impariamo ad essere meno critici verso noi stessi e a riconnetterci con la nostra parte più intima e vera. I pazienti che seguono il percorso di arteterapia psicodinamica imparano a decodificare i messaggi che l’inconscio invia e che si manifestano nell’atto della creazione artistica.

  • Gli incontri di arteterapia sono rivolti a persone che desiderano comprendere e codificare significati, pensieri e relazioni che faticano a far uscire. Conoscerli ci aiuta a vivere meglio e a sapere cosa proviamo davvero e come possiamo stare meglio nelle relazioni.
  • Gli incontri durano 45 minuti e, in base ai desideri e alle inclinazioni del paziente, prevedono la realizzazione di opere di pittura o di scultura. Lo studio è dotato di vari materiali che possono essere usati in libertà dal paziente per creare e spaziare con la creatività. Possiamo decidere insieme di strutturare un percorso tematico che ruota attorno a un aspetto in particolare, oppure lasciare totale libertà a ciò che emerge dall’inconscio, incontro dopo incontro.
  • Ogni incontro costa 70 euro con fattura sanitaria.

Si può avere il timore di risultare incapaci di realizzare qualcosa di valore e quindi di non voler sperimentare in questo campo. Ma non è la bellezza dell’opera che ci interessa quanto il processo e ciò che questo percorso è capace di far venire fuori. Per questo non è necessario saper disegnare: questo tipo di terapia è volta a mettere in evidenza ciò che emerge da dentro.

Capiamo insieme come stare meglio

Ci sarò io e ci saranno molti pennelli, prenota il primo colloquio.